SEZIONI

Presentazione del libro Teatromoto Utopie possibili e scenari da realizzare

Presentazione del libro Teatromoto Utopie possibili e scenari da realizzare


Presentazione del libro

Teatromoto

Utopie possibili e scenari da realizzare

Valeria Esposito

Venerdì 29 marzo 2019 ore 17.30

Sala delle Colonne
Istituto Santissima Trinità e Paradiso
Corso Filangieri, 120
Vico Equense (Na)

Teatromoto è un progetto ideato già all’indomani del sisma del 6 aprile 2009 che ha colpito la città de L’Aquila, al quale hanno contribuito diverse professionalità degli ambiti più svariati. L’intervento, sin dal momento della sua ideazione, si è posto l’ambizioso obiettivo di lasciare una traccia nella comunità adottata: quindi non una presenza di passaggio, significativa ma non determinante, bensì un lavoro paziente sul territorio e con le persone, per permettere il riappropriarsi di luoghi e tempi dello stare insieme in vista di un affido condiviso. Il libro raccoglie i lunghi anni di lavoro, le storie, i volti, le rovine di un paese che ancora fa fatica a ritrovare la propria identità.


Valeria Esposito, counselor, è nata e vive a Vico Equense (Na). Il suo percorso professionale ha inizio come operatore in una comunità semiresidenziale per tossicodipendenti; si occupa in seguito di minori a rischio, nell’area compresa tra la penisola sorrentina e Torre Annunziata (Na), curando anche i contesti familiari. Attualmente lavora nell’ambito delle politiche giovanili: dal 1996 conduce gruppi di adolescenti nell’ottica della crescita consapevole, concludendo i percorsi con campi estivi. Dal 2008, per Agita, coordina e dirige progetti finalizzati all’integrazione della comunità sul territorio. L’interesse e la cura per l’altro sono le direttrici su cui si articola il suo lavoro. Crede fermamente che non si nasca per legarsi nell’odio, ma nell’amore. Usa carta e penna per i suoi scritti. Ama Dostojewskji e Saramago.