SEZIONI

Garibaldina – 13ma rassegna di teatro della scuola

21 Mag Garibaldina – 13ma rassegna di teatro della scuola

Al teatro Garibaldi di Figline, dal 25 al 29 maggio si svolgerà “Garibaldina”, 13ma rassegna di teatro della scuola, promossa dal P.I.A. Valdarno dei Comuni di Figline, Rignano, Incisa, Reggello e da Agita. Da un paio d’anni, questa manifestazione si è trasformata in una rassegna “su progetto” che vede coinvolti, nel lavoro teatrale, il territorio e gli adulti, accanto ai bambini e ragazzi della scuola primaria e secondaria inferiore.


SCARICA IL PROGRAMMA ALLEGATO


“ E’ un fatto anomalo – cioè fuori dalla norma – che la scuola si apra al suo territorio con proposte culturali e che il fare teatro diventi il luogo d’incontro e d’esperienza tra generazioni? Dal nostro punto di vista no di certo, tanto che abbiamo cambiato nome al progetto portante del Pia/Teatro 2008-09, verificato il livello d’attenzione della comunità verso l’attività di formazione teatrale che, da tanti anni, coinvolge bambini ed adolescenti delle scuole di Figline, Rignano, Incisa, Reggello.

Da “Anomalie” a Con/Testi, dunque, rinnovando la scommessa di un diverso modo di praticare la con-crescita nella sfida educativa; sollecitando i grandi a fare comunità coi più piccoli – giovani cittadini, forze in crescita – che sono scolari e studenti per una parte delle loro giornata; ma poi anche figli, nipoti, fratelli, sorelle, cugini…
Nel realizzare gli spettacoli da presentare alla tredicesima edizione di “Garibaldina”, adulti e giovanissimi si son messi alla prova insieme, intrecciando idee, punti di vista, dialoghi, immagini, sogni…affascinanti incantesimi teatrali intergenerazionali.
L’anomalia, semmai, resta il gran vociare sulla scuola che s’è fatto negli ultimi tempi e, anche se questo è un momento di festa comunitaria, come non ricordare le parole di Piero Calamandrei sulla scuola organo centrale della democrazia:
“Difendiamo la scuola democratica: la scuola che corrisponde a quella Costituzione democratica che ci siamo voluti dare; la scuola che è in funzione di questa Costituzione, che può essere strumento, perché questa Costituzione scritta sui fogli diventi realtà… Se si dovesse fare un paragone tra l’organismo costituzionale e l’organismo umano, si dovrebbe dire che la scuola corrisponde a quegli organi che nell’organismo umano hanno la funzione di creare il sangue… Il sangue che rinnova giornalmente tutti gli altri organi, che porta a tutti gli altri organi, giornalmente, battito per battito, la rinnovazione e la vita”. Correva l’anno 1950!
Nel 2009, noi puntiamo ancora sulla qualità e sulla funzione rigenerante di questo “scolastico sangue”, proprio a fronte delle sfide già posteci innanzi, da questo primo decennio del terzo Millennio”.

Loredana Perissinotto