SEZIONI

Dalla mediazione teatrale, alla formazione dei mediatori.

Dalla mediazione teatrale, alla formazione dei mediatori.

Tre strutture europee – l’ETI per l’Italia, La Montagne Magique per il Belgio e il Théâthe de la Marionette per la Francia – hanno collaborato, tra il 2000 e il 2001, al progetto IRIDE, per lo sviluppo delle competenze per la mediazione fra teatro e pubblico infantile e giovanile, finanziato col programma della CE “Leonardo da vinci”.
Proponiamo il documento di sintesi dei seminari Iride.

Tre strutture europee – l’ETI per l’Italia, La Montagne Magique per il Belgio e il Théâthe de la Marionette per la Francia – hanno collaborato, tra il 2000 e il 2001, al progetto IRIDE, per lo sviluppo delle competenze per la mediazione fra teatro e pubblico infantile e giovanile, finanziato col programma della CE “Leonardo da vinci”.
Proponiamo il documento di sintesi dei seminari Iride.

Dappertutto in Europa (ma anche altrove) uomini e donne, artisti, insegnanti, educatori, responsabili culturali o pedagogici, genitori … si occupano della mediazione teatrale per i giovani. L’interesse che si ha oggi per questa nozione di mediazione teatrale rientra in un contesto storico, culturale e politico che dà un senso a queste nostre riflessioni. Nella seconda metà del XX secolo infatti, si è assistito, in condizioni diverse secondo i paesi, alla realizzazione di una politica pubblica in campo culturale tendente ad offrire alla popolazione un accesso democratico alle opere d’arte. In campo teatrale, il teatro offerto dal servizio pubblico si è così distinto dal teatro privato di svago, sia per l’ambizione artistica delle sue creazioni, sia per la volontà di democratizzare il pubblico (con l’ampliamento geografico, sociale e generazionale del pubblico e, contemporaneamente, con la ricerca dello “spettatore cittadino” capace di un giudizio critico autonomo)…

cte@enteteatrale.it