SEZIONI

Blog

Mercoledì 18 maggio ore 11, conferenza stampa di presentazione di "Garibaldina/Maggio pedagogico" presso la saletta O. Fallaci della Provincia di Firenze, (ingresso da via de' Ginori)...

Il 16 e 17 aprile a Vico Equense si è svolto un primo incontro tra Giorgio Testa, Valeria Esposito e Roberta Ortolano attorno alla nascita e ai possibili sviluppi del progetto “Agiclassica” lanciato durante l’assemblea del luglio 2010 ad Aquileia.

Agiclassica è un progetto che in vario modo si vuole occupare della relazione tra teatro, educazione e classici greci e latini. Alcune possibili linee d’azione discusse sono: - la presentazione del libro “Classicamente” di Adriana Stecconi (per la collana “Facciamo teatro!”edizioni Corsare) che racconta l’esperienza di teatro classico al liceo Rinaldini di Ancona  e che contiene in appendice un censimento ,a cura di Roberta Ortolano, delle rassegne italiane di teatro classico della scuola nonché un invito alla segnalazione di esperienze significative. -Il monitoraggio delle rassegne di teatro classico della scuola o di singoli spettacoli classici nelle rassegne generali con l’elaborazione di schede di osservazione ragionate; - La programmazione di seminari di formazione per operatori, insegnanti o amatori; - L’educazione alla visione di spettacoli di teatro classico programmati per bambini e adulti. - Eventuale elaborazione di progetti ed eventi strutturati.

Il 16 e 17 aprile a Vico Equense si è svolto un primo incontro tra Giorgio Testa, Valeria Esposito e Roberta Ortolano attorno alla nascita e ai possibili sviluppi del progetto “Agiclassica” lanciato durante l’assemblea del luglio 2010 ad Aquileia.

Agiclassica è un progetto che in vario modo si vuole occupare della relazione tra teatro, educazione e classici greci e latini. Alcune possibili linee d’azione discusse sono: - la presentazione del libro “Classicamente” di Adriana Stecconi (per la collana “Facciamo teatro!”edizioni Corsare) che racconta l’esperienza di teatro classico al liceo Rinaldini di Ancona  e che contiene in appendice un censimento ,a cura di Roberta Ortolano, delle rassegne italiane di teatro classico della scuola nonché un invito alla segnalazione di esperienze significative. -Il monitoraggio delle rassegne di teatro classico della scuola o di singoli spettacoli classici nelle rassegne generali con l’elaborazione di schede di osservazione ragionate; - La programmazione di seminari di formazione per operatori, insegnanti o amatori; - L’educazione alla visione di spettacoli di teatro classico programmati per bambini e adulti. - Eventuale elaborazione di progetti ed eventi strutturati.