SEZIONI

Bando 2019: “Dire, Fare… Teatrare” Rassegna del Teatro della Scuola di Lanzo Torinese

Bando 2019: “Dire, Fare… Teatrare” Rassegna del Teatro della Scuola di Lanzo Torinese

“Dire, Fare… Teatrare”

Rassegna del Teatro della Scuola

di Lanzo Torinese

REGOLAMENTO

Art.1. La Rassegna ”Dire, fare…teatrare” della città di Lanzo Torinese, in collaborazione con l’Associazione Culturale Crocevia Teatrali, è un progetto rivolto alle Scuole secondarie di primo e secondo grado, che presentano gli spettacoli messi in scena nel corso dell’anno scolastico 2018-19, durante il quale si organizzano momenti di riflessione e scambio sul Teatro Educazione.

La Rassegna è aperta anche ai laboratori extra scolastici e di teatro comunità che perseguono finalità di teatro educativo.

Fa parte dal 2015 della rete RA.RE. – RAssegne in Rete (Rete Nazionale di Rassegne di Teatro della Scuola) promossa e coordinata da AGITA (Associazione nazionale per la promozione e la ricerca della cultura teatrale nella scuola) ed è gemellata con:

• Rassegna Regionale del Friuli Venezia Giulia

• Rassegna Nazionale Teatro della Scuola – Bagni di Lucca

• “Domus in fabula” di Domodossola

Ha il Patrocinio della Regione Piemonte.

La Rassegna ”Dire, fare…teatrare” si svolgerà dal 13 al 19 Maggio 2019

Art.2. La Rassegna vuole essere un momento di confronto sulle esperienze di Teatro Educazione e si propone di sensibilizzare l’opinione pubblica sul rapporto tra il teatro e la scuola. È il luogo dove si promuove l’utilizzo del linguaggio teatrale a livello scolastico, allo scopo di far emergere le istanze dei ragazzi rispetto alla conoscenza di sé, degli altri, dei valori etici, dei problemi contemporanei e delle visioni sul futuro.

Anche per l’edizione 2019 si indica come tema (non obbligatorio) l’Educazione alla legalità. Il tema non è vincolante ma vuole essere, per coloro che vorranno seguirlo, uno spunto di riflessione dal quale partire.

Art.3. La Rassegna “Dire, fare… teatrare” si articola attraverso le seguenti attività:

1) fare teatro della scuola;

2) vedere le rappresentazioni delle altre scuole;

3) parlare di teatro della scuola nel salotto teatrale, momento di riflessione su prodotto e processo educativo e teatrale condotto da operatori della Rassegna;

4) partecipare a momenti di scambio di esperienze con altre scuole, attraverso i laboratori.

Art.4. Per sottolineare l’importanza del momento di incontro e confronto con gli altri gruppi, le scuole ammesse alla Rassegna dovranno dare la disponibilità di adesione al progetto nel suo insieme, con la visione di almeno uno spettacolo delle altre scuole, la partecipazione al salotto teatrale e al laboratorio. A questo scopo dovranno programmare la permanenza alla Rassegna per l’intera giornata, pena l’esclusione dalla Rassegna stessa.

Art.5. Per gli istituti che lo desiderano o che provengono da fuori Regione, sarà possibile optare per una permanenza di due giorni, con l’inserimento nel programma della visione di più di uno spettacolo ed eventualmente una visita guidata della città di Lanzo o di più giorni, se si intende visitare la Reggia di Venaria e la città di Torino. Per le scuole che lo desiderano è possibile partecipare con le classi in qualità di spettatori.

La Rassegna offre quindi tre diverse modalità di partecipazione:

• permanenza per una intera giornata che comprende: fare il proprio spettacolo, vederne uno di un’altra scuola, partecipare all’attività di laboratorio e al salotto teatrale.

• permanenza per due giornate con pernottamento che comprende: fare il proprio spettacolo, vederne altri due, partecipare al laboratorio e al salotto teatrale, eventuale visita guidata alla città.

• permanenza per più giornate con pernottamento che comprende: fare il proprio spettacolo, vederne altri due, partecipare al laboratorio e al salotto teatrale, eventuale visita guidata alla città di Lanzo, alla Reggia di Venaria ed alla città di Torino (l’organizzazione delle visite alla Reggia di Venaria e/o a Torino sono di competenza delle singole scuole) .

Il pernottamento, i pasti e le eventuali visite alla Reggia di Venaria ed alla Città di Torino sono a carico dei partecipanti che potranno alloggiare in strutture di zona convenzionate.

• La partecipazione delle scuole in qualità di spettatori è gratuita e sarà regolata da un apposito calendario predisposto dall’organizzazione previa prenotazione.

Art.6. La durata massima degli spettacoli, in virtù delle caratteristiche culturali e pedagogiche del Teatro Educativo a cui si ispira la Rassegna non deve, tassativamente, superare i 60 minuti.

Per le scuole che ne abbiano la necessità, si segnala la possibilità di collaborare, nel corso dell’anno, con operatori teatrali dell’Associazione Macapà, che seguiranno il progetto allo scopo di preparare i ragazzi per la partecipazione alla Rassegna (vedi progetto allegato).

Art.7. La domanda di partecipazione alla Rassegna, dovrà essere presentata entro e non oltre il 30 novembre 2018 a:

• Biblioteca Civica “Augusto Cavallari Murat”, via S. Giovanni Bosco n.1, Lanzo Torinese; tel. 012329331, mail: to0119@biblioteche.reteunitaria.piemonte.it

• in copia a: Crocevia Teatrali, mail: maralluca@alice.it.

Dovrà essere corredata da:

• descrizione del progetto

• numero dei partecipanti

• curriculum della scuola rispetto alle attività teatrali

• nome cognome, recapito telefonico o email degli insegnanti referenti, nonché dei consulenti esterni.

• Nel caso di richiesta di iscrizione di un Istituto Scolastico, la scheda dovrà riportare il numero di protocollo e la firma del Dirigente Scolastico.

Dopo aver ricevuto la conferma dell’accettazione, si dovrà versare la quota di iscrizione di 50 euro come contributo per le spese organizzative. Il versamento deve essere effettuato per mezzo di Bonifico bancario sul conto corrente intestato a:

TESORERIA UNICA BANCA ITALIA

IT 70 X 01000 03245 114300179313

I richiedenti avranno comunicazione formale della loro ammissione alla Rassegna entro il dicembre 2018 e il calendario delle attività verrà comunicato entro il mese di febbraio 2019.

Art.8. Gli iscritti dovranno provvedere a scene, costumi, musiche e quant’altro attiene alla loro rappresentazione.

L’organizzazione della Rassegna metterà a disposizione:

• Sala teatrale, personale tecnico, attrezzature foniche ed illuminotecniche, ripresa fotografica dello spettacolo.

• Operatori teatrali e spazi per i laboratori.

• Lo spazio scenico di 10X6 sarà allestito con una quintatura neutra nera e un piano luci piazzato.

• Convenzione a prezzi agevolati con strutture del territorio per pernottamenti e pasti.

Ogni gruppo avrà a disposizione la sala teatrale e il personale tecnico un’ora prima dell’inizio dello spettacolo. Pertanto si dovranno predisporre allestimenti agili e rapidi. Particolari esigenze tecniche dovranno essere comunicate anticipatamente agli organizzatori.

Art.9. Ogni spettacolo sarà seguito da un gruppo di esperti del settore e da alcuni allievi delle scuole del territorio che utilizzeranno una griglia di osservazione che tiene conto di: valenze educative, capacità di trasmettere il messaggio, originalità, capacità di stimolare interesse.

La Rassegna del Teatro della Scuola di Lanzo prevede le seguenti segnalazioni:

• LEG-ALI per l’aderenza al tema dell’Educazione alla legalità

Il gruppo segnalato parteciperà di diritto alla Rassegna Regionale del Friuli Venezia Giulia.

• FUSIONI per l’utilizzo di linguaggi espressivi diversi

Il gruppo segnalato parteciperà di diritto alla Rassegna “Domus in fabula” di Domodossola.

• STRAVAGANZE per l’utilizzo originale dei linguaggi teatrali

Il gruppo segnalato parteciperà di diritto alla Rassegna Nazionale Teatro della Scuola di Bagni di Lucca.

Art.10. L’organizzazione della Rassegna provvede alla copertura assicurativa per i danni eventuali subiti o causati dai partecipanti. Non è invece responsabile per eventuali furti o smarrimenti di effetti personali lasciati incustoditi nei locali messi a disposizione.

Art.11. La partecipazione alla Rassegna comporta l’accettazione di tutte le norme del presente regolamento.

 

PER INFORMAZIONI:

Biblioteca Civica di Lanzo:

n.tel 012329331e-mail: to0119@biblioteche.reteunitaria.piemonte.it

Associazione Crocevia Teatrali:

Presidente: Mara Catti 3391677052, e-mail:maralluca@alice.it;

Crocevia teatrali WEB: crote.it. Pagina facebook: Crocevia teatrali

BANDO DIRE FARE TEATRARE 2019